Peakshunter logo
Piz Bernina – Biancograt Piz Bernina – Biancograt
FOTO

Piz Bernina – Biancograt

Una classica che richiede grande allenamento e ottime capacità tecniche, nella traversata dal Pizzo Bianco alla vetta del Piz Bernina, il 4000 più a est delle Alpi.
Con i suoi 4.048 metri, rappresenta probabilmente la cresta di neve più elegante delle Alpi: un’altra salita da collezione!

PROGRAMMA

Biancograt al Piz Bernina: una classica che non ha bisogno di presentazioni. Si tratta, probabilmente, della cresta di neve più bella ed elegante di tutto l’arco alpino. Una salita alpinistica che richiede grande allenamento, ottime capacità tecniche, massima sicurezza e condizioni meteo e del terreno ottimali, soprattutto per la traversata dalla cima svizzera a quella italiana.

GIORNO

Dislivello: 800 m
Tempo salita: 3/4 h
Meeting point: ritrovo a Pontresina (CH), per controllo materiale e breve briefing.

Da Pontresina, per salire alla Chamanna Tschierva (2.583 m) è consigliabile e molto caratteristico prendere il calesse che porta all’Albergo Roseg (1.999 m), evitando così 2 ore circa di strada. Quindi, per il sentiero si risale il versante sinistro della Val Roseg, con una suggestiva panoramica sul Piz Roseg e sul Bernina dove la Biancograt si vede in tutta la sua interezza.
Ora il sentiero si fa pietroso e risale sino alla Chamanna Tschierva. Cena e pernottamento in rifugio.

GIORNO

Dislivello: 800 m
Tempo salita: 3/4 h
Meeting point: ritrovo a Pontresina (CH), per controllo materiale e breve briefing.

Da Pontresina, per salire alla Chamanna Tschierva (2.583 m) è consigliabile e molto caratteristico prendere il calesse che porta all’Albergo Roseg (1.999 m), evitando così 2 ore circa di strada. Quindi, per il sentiero si risale il versante sinistro della Val Roseg, con una suggestiva panoramica sul Piz Roseg e sul Bernina dove la Biancograt si vede in tutta la sua interezza.
Ora il sentiero si fa pietroso e risale sino alla Chamanna Tschierva. Cena e pernottamento in rifugio.

GIORNO

Dislivello salita: 1.500 m
Tempo salita/discesa: 7/9 h

Dopo colazione si parte, alla luce delle frontali, sulla pietraia soprastante il rifugio seguendo i catarifrangenti sulle rocce. Si attraversa un breve tratto di ghiacciaio e si sale fino alla Fourcla Prievlusa (3.445 m). Ora su roccia, con arrampicata intorno al III, si prosegue sino al ripiano superiore. La mitica cresta Biancograt appare in tutta la sua maestosità. La si percorre restando prevalentemente sul filo. Si raggiungerà la cima del Pizzo Bianco (3.995 m), da dove comincia il tratto più tecnico.
Dopo aver affrontato un saliscendi tra rocce e neve (grado I e II), si superano alcuni torrioni con passaggi esposti (III+) e finalmente, per facili roccette, si guadagna la vetta del Piz Bernina (4.048 m).
La discesa avviene dal versante italiano lungo l’aerea cresta che porta alla vetta della Punta Perrucchetti (4.026 m).
Ancora un ultimo tratto ripido di rocce e un nevaio per raggiungere l’accogliente Rifugio Marco e Rosa (3.609 m). Cena e pernottamento in rifugio.

GIORNO

Dislivello salita: 1.500 m
Tempo salita/discesa: 7/9 h

Dopo colazione si parte, alla luce delle frontali, sulla pietraia soprastante il rifugio seguendo i catarifrangenti sulle rocce. Si attraversa un breve tratto di ghiacciaio e si sale fino alla Fourcla Prievlusa (3.445 m). Ora su roccia, con arrampicata intorno al III, si prosegue sino al ripiano superiore. La mitica cresta Biancograt appare in tutta la sua maestosità. La si percorre restando prevalentemente sul filo. Si raggiungerà la cima del Pizzo Bianco (3.995 m), da dove comincia il tratto più tecnico.
Dopo aver affrontato un saliscendi tra rocce e neve (grado I e II), si superano alcuni torrioni con passaggi esposti (III+) e finalmente, per facili roccette, si guadagna la vetta del Piz Bernina (4.048 m).
La discesa avviene dal versante italiano lungo l’aerea cresta che porta alla vetta della Punta Perrucchetti (4.026 m).
Ancora un ultimo tratto ripido di rocce e un nevaio per raggiungere l’accogliente Rifugio Marco e Rosa (3.609 m). Cena e pernottamento in rifugio.

GIORNO

Dislivello salita: 800 m
Dislivello discesa: 1.200 m
Tempo salita/discesa: 6-8 h

Dal rifugio si attraversa il ghiacciaio verso est, passando sotto i contrafforti della Crest’Aguzza con il suo slanciato profilo piramidale. Si prosegue in lieve salita sino a guadagnare un centinaio di metri, ormai sotto le Cime di Bellavista. Ci sono due possibilità: percorrere a fil di cielo i tre Piz Palù lungo la bella cresta e con larghissimo giro scendere alla stazione della funivia del Diavolezza, oppure scendere subito verso nord, in direzione di un contrafforte roccioso conosciuto come la Fortezza e con una disarrampicata divertente ed esposta, si scende sul ghiacciaio duecento metri più in basso. Si risale un colle roccioso e si attraversa un altro nevaio, quindi su pietraia si scende sino al tratto finale della vedretta di Morterasch, dalla quale si raggiunge la strada che termina alla stazione del trenino che da Morterasch riporta a Pontresina.

GIORNO

Dislivello salita: 800 m
Dislivello discesa: 1.200 m
Tempo salita/discesa: 6-8 h

Dal rifugio si attraversa il ghiacciaio verso est, passando sotto i contrafforti della Crest’Aguzza con il suo slanciato profilo piramidale. Si prosegue in lieve salita sino a guadagnare un centinaio di metri, ormai sotto le Cime di Bellavista. Ci sono due possibilità: percorrere a fil di cielo i tre Piz Palù lungo la bella cresta e con larghissimo giro scendere alla stazione della funivia del Diavolezza, oppure scendere subito verso nord, in direzione di un contrafforte roccioso conosciuto come la Fortezza e con una disarrampicata divertente ed esposta, si scende sul ghiacciaio duecento metri più in basso. Si risale un colle roccioso e si attraversa un altro nevaio, quindi su pietraia si scende sino al tratto finale della vedretta di Morterasch, dalla quale si raggiunge la strada che termina alla stazione del trenino che da Morterasch riporta a Pontresina.

DETTAGLI

DURATA (giorni)
orologio
3 Giorni
orologio
LIVELLO TECNICO
stelle
Alto
stelle
LIVELLO FISICO
cuori
Buono
cuori
PERSONE
utente
max 1 per ogni Guida Alpina
utente
PERIODO
calendario
da 01/06 a 30/09
calendario

Equipaggiamento


Materiale personale
freccia
Abbigliamento
freccia

TARIFFE

1600 € quota a persona per 1 partecipante
La tariffa comprende
  • assistenza della Guida Alpina certificata UIAGM
  • assicurazione RC
  • prestito del materiale comune di sicurezza

La tariffa non comprende
  • assicurazione (consigliata) ricerca e salvataggio con copertura UVGAM (5€ a persona per 3 gg)
  • eventuale equipaggiamento personale (imbrago, piccozza, ramponi e casco): 20€/gg a persona fino ad esaurimento scorte
  • impianti di risalita
  • spese Guida Alpina (trasferimenti, impianti, vitto e pernottamento) da dividere tra tutti i partecipanti
  • trasferimenti, vitto e pernottamento
  • tutto quello che non è specificato nella voce "La tariffa comprende"
Note
  • È indispensabile che i partecipanti si attengano alle istruzioni impartite dalle Guide Alpine prima e durante lo svolgimento delle attività e abbiano rispetto di qualsiasi cambio di programma scelto per garantire la loro sicurezza.
  • Le tariffe relative a impianti, trasferimenti e rifugi potranno subire variazioni stabilite e applicate dai soggetti gestori, senza alcuna responsabilità attribuibile a PEAKSHUNTER Mountain Guides.
  • Le quote indicate nella sezione “La tariffa non comprende” sono da considerare indicative e pertanto soggette a possibili variazioni.
  • Per tutti gli itinerari e programmi di attività, PEAKSHUNTER Mountain Guides si riserva la facoltà di modifiche in base a condizioni (meteo, accessibilità, rifugi) e preparazione fisica dei partecipanti.
  • I periodi indicati per lo svolgimento delle attività sono suscettibili di variazioni legate alle condizioni meteo e allo stato fisico dei luoghi (innevamento, condizioni del terreno, etc…), oltre che necessariamente dipendenti dalle date di apertura/chiusura degli impianti di risalita, stabilite stagionalmente/annualmente dai soggetti gestori degli stessi e pertanto in alcun modo imputabili a PEAKSHUNTER Mountain Guides.
Note
  • È indispensabile che i partecipanti si attengano alle istruzioni impartite dalle Guide Alpine prima e durante lo svolgimento delle attività e abbiano rispetto di qualsiasi cambio di programma scelto per garantire la loro sicurezza.
  • Le tariffe relative a impianti, trasferimenti e rifugi potranno subire variazioni stabilite e applicate dai soggetti gestori, senza alcuna responsabilità attribuibile a PEAKSHUNTER Mountain Guides.
  • Le quote indicate nella sezione “La tariffa non comprende” sono da considerare indicative e pertanto soggette a possibili variazioni.
  • Per tutti gli itinerari e programmi di attività, PEAKSHUNTER Mountain Guides si riserva la facoltà di modifiche in base a condizioni (meteo, accessibilità, rifugi) e preparazione fisica dei partecipanti.
  • I periodi indicati per lo svolgimento delle attività sono suscettibili di variazioni legate alle condizioni meteo e allo stato fisico dei luoghi (innevamento, condizioni del terreno, etc…), oltre che necessariamente dipendenti dalle date di apertura/chiusura degli impianti di risalita, stabilite stagionalmente/annualmente dai soggetti gestori degli stessi e pertanto in alcun modo imputabili a PEAKSHUNTER Mountain Guides.
freccia

ITINERARIO

CONDIVIDI SU:
per saperne di più Richiedi informazioni compilando il modulo oppure contattaci ai numeri:
(+39) 333 7681414
(+39) 328 9720451

*campi obbligatori
up
 

By continuing to use the site, you agree to the use of cookies. more information

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close