Peakshunter
FOTO

Vallée Blanche

La regina delle discese in fuori pista! La discesa per eccellenza, che solca il massiccio del Monte Bianco fino a Chamonix.

PROGRAMMA

Itinerario classico degli appassionati di sci fuoripista: si snoda per più di 20 km sulla famosa Mer de Glace, lo spettacolare ghiacciaio che dal Monte Bianco scende fino a Chamonix. Una delle più belle discese delle Alpi, uno splendido percorso da Courmayeur a Chamonix, tra panorami grandiosi e impressionanti! Tra le numerose varianti di discesa e gite scialpinistiche inseribili in programmi più complesssi, la discesa classica resta una delle esperienze più significative per chi arriva dal mondo dello sci in pista o dallo scialpinismo. Ad ogni angolo il panorama si rinnova ed offre scorci sulle montagne che hanno fatto la storia dell’alpinismo: dal Grand Capucin alle Jorasses, dal Mont Maudit alle Aiguilles de Chamonix. Un’esperienza davvero indimenticabile!

GIORNO

Meeting point: ritrovo alle ore 8:30 presso gli impianti di risalita per controllo del materiale e breve briefing.

Partenza da Courmayeur con la famosissima Skyway fino a Punta Helbronner (3.466 m) oppure dall’Aiguille du Midi (3.842 m); di qui, una lunga discesa fino a Chamonix (1.042 m), tra paesaggi leggendari, impressionanti seraccate e maestosi ghiacciai  con splendide guglie granitiche come quinte scenografiche.

20 km di discesa in uno scenario di incomparabile bellezza attraverso il lunghissimo ghiacciaio della Mer de Glace.

Normalmente si impiegano 4/5 ore per raggiungere Chamonix, comprese le soste (la più classica nel pianoro chiamato “Salle à manger”, dove solitamente ci si ferma per un veloce spuntino).

Per chi avesse già percorso l’itinerario classico, esistono 5 varianti: da lasciare con il fiato sospeso anche gli sciatori più esperti!

Nota
Nei mesi di gennaio e febbraio le condizioni della neve e sono generalmente ottime su tutto il percorso ed è possibile raggiungere l’abitato di Chamonix con gli sci ai piedi.

Dai primi di marzo e per tutto il mese di aprile il manto nevoso è generalmente trasformato, il tempo è più stabile, con temperature gradevoli, ideale per la discesa; in funzione dell’innevamento, il rientro a Chamonix è effettuabile con gli sci fino alle piste o mediante impianto di risalita a fune (ovovia) e trenino a cremagliera, con arrivo in prossimità del piazzale della stazione.
Il rientro in Italia si effettua attraverso il Traforo del Monte Bianco, mediante autobus o navetta, con partenza dalla stessa stazione.

  • Orario di arrivo previsto a Chamonix: ore 14:00 – 15:00 circa
  • Orario di arrivo previsto a Courmayeur ore 15:30 – 16:30 circa
GIORNO

Meeting point: ritrovo alle ore 8:30 presso gli impianti di risalita per controllo del materiale e breve briefing.

Partenza da Courmayeur con la famosissima Skyway fino a Punta Helbronner (3.466 m) oppure dall’Aiguille du Midi (3.842 m); di qui, una lunga discesa fino a Chamonix (1.042 m), tra paesaggi leggendari, impressionanti seraccate e maestosi ghiacciai  con splendide guglie granitiche come quinte scenografiche.

20 km di discesa in uno scenario di incomparabile bellezza attraverso il lunghissimo ghiacciaio della Mer de Glace.

Normalmente si impiegano 4/5 ore per raggiungere Chamonix, comprese le soste (la più classica nel pianoro chiamato “Salle à manger”, dove solitamente ci si ferma per un veloce spuntino).

Per chi avesse già percorso l’itinerario classico, esistono 5 varianti: da lasciare con il fiato sospeso anche gli sciatori più esperti!

Nota
Nei mesi di gennaio e febbraio le condizioni della neve e sono generalmente ottime su tutto il percorso ed è possibile raggiungere l’abitato di Chamonix con gli sci ai piedi.

Dai primi di marzo e per tutto il mese di aprile il manto nevoso è generalmente trasformato, il tempo è più stabile, con temperature gradevoli, ideale per la discesa; in funzione dell’innevamento, il rientro a Chamonix è effettuabile con gli sci fino alle piste o mediante impianto di risalita a fune (ovovia) e trenino a cremagliera, con arrivo in prossimità del piazzale della stazione.
Il rientro in Italia si effettua attraverso il Traforo del Monte Bianco, mediante autobus o navetta, con partenza dalla stessa stazione.

  • Orario di arrivo previsto a Chamonix: ore 14:00 – 15:00 circa
  • Orario di arrivo previsto a Courmayeur ore 15:30 – 16:30 circa

DETTAGLI

DURATA (giorni)
1 Giorno
DIFFICOLTÀ TECNICA
Bassa
PREPARAZIONE FISICA
Discreta
PERSONE
min 4 - max 8 per ogni Guida Alpina
PERIODO
da 01/01 a 30/04

Equipaggiamento


Materiale personale
Abbigliamento
per saperne di più Richiedi informazioni compilando il modulo oppure contattaci ai numeri:
(+39) 328 9720451
(+39) 333 7681414

*campi obbligatori
personalizza la tua esperienza
attività
Hai un sogno?
Scrivici subito!

TARIFFE

80 € quota a persona
La tariffa comprende
  • assistenza della Guida Alpina certificata UIAGM
  • assicurazione RC
  • prestito del materiale comune di sicurezza

La tariffa non comprende
  • assicurazione (consigliata) ricerca e salvataggio con copertura UVGAM (5€ a persona per 3 gg)
  • eventuale equipaggiamento personale (ARTVA, pala e sonda): 15€ a persona fino ad esaurimento scorte
  • spese Guida Alpina (trasferimenti, impianti, vitto) da dividere tra tutti i partecipanti
  • trasferimenti, impianti (rientro Chamonix-Courmayeur 15/20€ a persona, impianti di risalita 34/48€ a persona, trenino di Montenvers 25,5€ a persona, da considerare nel caso non ci siano le condizioni per sciare fino a Chamonix)
  • tutto quello che non è specificato nella voce "La tariffa comprende"
Note
  • È indispensabile che i partecipanti si attengano alle istruzioni impartite dalle Guide Alpine prima e durante lo svolgimento delle attività e abbiano rispetto di qualsiasi cambio di programma scelto per garantire la loro sicurezza..
  • Le tariffe relative a impianti, trasferimenti e rifugi potranno subire variazioni stabilite e applicate dai soggetti gestori, senza alcuna responsabilità attribuibile a PEAKSHUNTER Mountain Guides.
  • Le quote indicate nella sezione “La tariffa non comprende” sono da considerare indicative e pertanto soggette a possibili variazioni.
  • Per tutti gli itinerari e programmi di attività, PEAKSHUNTER Mountain Guides si riserva la facoltà di modifiche in base a condizioni (meteo, accessibilità, rifugi) e preparazione fisica dei partecipanti.
  • I periodi indicati per lo svolgimento delle attività sono suscettibili di variazioni legate alle condizioni meteo e allo stato fisico dei luoghi (innevamento, condizioni del terreno, etc…), oltre che necessariamente dipendenti dalle date di apertura/chiusura degli impianti di risalita, stabilite stagionalmente/annualmente dai soggetti gestori degli stessi e pertanto in alcun modo imputabili a PEAKSHUNTER Mountain Guides.
Note
  • È indispensabile che i partecipanti si attengano alle istruzioni impartite dalle Guide Alpine prima e durante lo svolgimento delle attività e abbiano rispetto di qualsiasi cambio di programma scelto per garantire la loro sicurezza..
  • Le tariffe relative a impianti, trasferimenti e rifugi potranno subire variazioni stabilite e applicate dai soggetti gestori, senza alcuna responsabilità attribuibile a PEAKSHUNTER Mountain Guides.
  • Le quote indicate nella sezione “La tariffa non comprende” sono da considerare indicative e pertanto soggette a possibili variazioni.
  • Per tutti gli itinerari e programmi di attività, PEAKSHUNTER Mountain Guides si riserva la facoltà di modifiche in base a condizioni (meteo, accessibilità, rifugi) e preparazione fisica dei partecipanti.
  • I periodi indicati per lo svolgimento delle attività sono suscettibili di variazioni legate alle condizioni meteo e allo stato fisico dei luoghi (innevamento, condizioni del terreno, etc…), oltre che necessariamente dipendenti dalle date di apertura/chiusura degli impianti di risalita, stabilite stagionalmente/annualmente dai soggetti gestori degli stessi e pertanto in alcun modo imputabili a PEAKSHUNTER Mountain Guides.
CONDIVIDI SU:
up