Peakshunter
FOTO

Scialpinismo sull’Etna

Un'escursione eccentrica, al di fuori dalle mete scialpinistiche più classiche: panorama grandioso su bianchi pendii che contrastano con il nero della lava e l'azzurro del mare sottostante. Dedicata a chi desidera vivere un weekend indimenticabile in ambiente insolito e sorprendente, gustando profumi e sapori di un’isola superba...

PROGRAMMA

L’Etna, 3.350 metri di quota: il più alto vulcano attivo d’Europa!
La discesa con gli sci di questa singolare montagna è un’esperienza sorprendente: una neve del tutto particolare (talvolta ricoperta da un sottile strato di cenere) e lo stupefacente panorama verso il profondo blu del mare in lontananza regalano emozioni indescrivibili.
I pendii luccicanti di neve si alternano a rocce di lava nere come la pece, creando sorprendenti contrasti, nella percezione unica di un ambiente straordinario: strani rumorii e tremolii sotto la superficie, la montagna che respira, tra nubi di zolfo che fuoriescono dalle fessure e crateri che ribollono tutt’intorno.
Grazie alla singolare forma conica, l’Etna offre numerose possibilità scialpinistiche su tutti i versanti.
I quattro crateri sommitali del vulcano (a oltre 3.300 m) sono raggiungibili con pelli di foca e ramponi in circa 3 ore, in condizioni meteo e vulcaniche favorevoli.
I tempi di salita sono riducibili utilizzando la funivia che, in meno di 15 minuti, conduce a quota 2.500 m.
Parti delle tratte potranno essere effettuate utilizzando gli impianti di risalita, per ridurre i tempi e agevolare il raggiungimento delle quote di destinazione.

GIORNO

Dislivello: 250 m in salita (dal Rifugio Sapienza alla Montagnola)
Tempo salita/discesa: 2 h utilizzando gli impianti di risalita

Partenza da Milano, Torino, Verona o altro aeroporto (a seconda della provenienza dei partecipanti) con voli low-cost con destinazione Catania.
Ritrovo con la Guida Alpina presso aeroporto e trasferimento a Nicolosi, sul versante sud del vulcano, per sistemazione in B&B o in rifugio mediante transfer (mini van 7-9 posti).
In base all’orario di arrivo dei voli e delle condizioni meteo, il primo giorno potrà essere dedicato a una breve escursione alla Montagnola (2.700 m), con partenza dal Rifugio Sapienza (1.910 m) e visita ai famosi Crateri Silvestri (versante sud).
Dopo una tappa-spuntino al Rifugio Monte Scavo, rientro in B&B o rifugio per cena e pernottamento.

GIORNO

Dislivello: 250 m in salita (dal Rifugio Sapienza alla Montagnola)
Tempo salita/discesa: 2 h utilizzando gli impianti di risalita

Partenza da Milano, Torino, Verona o altro aeroporto (a seconda della provenienza dei partecipanti) con voli low-cost con destinazione Catania.
Ritrovo con la Guida Alpina presso aeroporto e trasferimento a Nicolosi, sul versante sud del vulcano, per sistemazione in B&B o in rifugio mediante transfer (mini van 7-9 posti).
In base all’orario di arrivo dei voli e delle condizioni meteo, il primo giorno potrà essere dedicato a una breve escursione alla Montagnola (2.700 m), con partenza dal Rifugio Sapienza (1.910 m) e visita ai famosi Crateri Silvestri (versante sud).
Dopo una tappa-spuntino al Rifugio Monte Scavo, rientro in B&B o rifugio per cena e pernottamento.

GIORNO

Dislivello: 850 m
Tempo salita/discesa: 5 h

Sveglia e colazione.
Partenza dal Rifugio Sapienza (1.910 m): da qui si risalgono i pendii lavici a fianco delle piste da sci, utilizzando la funivia fino alla stazione a monte (2.504 m).
Si prosegue lasciando a destra i nuovi crateri del 2001 e 2002 (zona denominata il Piano del Lago). Passando per la Torre del Filosofo, si raggiunge l’orlo del cratere sud est (3.250 m), da cui in breve si sale alla sella tra il cratere centrale e il cratere di nord est (3.350 m).
Discesa per lo stesso itinerario e rientro in B&B o rifugio per cena e pernottamento.

In alternativa
GRANDE TRAVERSATA DELL’ETNA DA SUD A NORD
Dislivello: 1.400 m
Tempo salita/discesa: 7 h circa

Dal Rifugio Sapienza (1.910 m) si risalgono i pendii lavici a fianco delle piste da sci, utilizzando la funivia fino alla stazione a monte (2.504 m). Si prosegue lasciando a destra i nuovi crateri del 2001 e 2002 (individuati sulle carte nella zona denominata il Piano del Lago). Dalla Torre del Filosofo (cratere sud est), si raggiungono e visitano i crateri sommitali (centrale e nord est).
Scendendo lungo la cresta della Valle del Leone/Bove, ci si gode il meraviglioso panorama dei paesi sottostanti, Taormina sui Monti Peloritani e lo Stretto di Messina.
Discesa dal versante nord del cratere di nord-est, verso l’Osservatorio Vulcanologico: imboccando uno degli ampi canaloni, con successiva traversata verso ovest in direzione degli impianti, ci si riconduce facilmente al Monte Conca e a Piano Provenzana.
Cena e pernottamento in B&B o rifugio (in base a disponibilità posti).

GIORNO

Dislivello: 850 m
Tempo salita/discesa: 5 h

Sveglia e colazione.
Partenza dal Rifugio Sapienza (1.910 m): da qui si risalgono i pendii lavici a fianco delle piste da sci, utilizzando la funivia fino alla stazione a monte (2.504 m).
Si prosegue lasciando a destra i nuovi crateri del 2001 e 2002 (zona denominata il Piano del Lago). Passando per la Torre del Filosofo, si raggiunge l’orlo del cratere sud est (3.250 m), da cui in breve si sale alla sella tra il cratere centrale e il cratere di nord est (3.350 m).
Discesa per lo stesso itinerario e rientro in B&B o rifugio per cena e pernottamento.

In alternativa
GRANDE TRAVERSATA DELL’ETNA DA SUD A NORD
Dislivello: 1.400 m
Tempo salita/discesa: 7 h circa

Dal Rifugio Sapienza (1.910 m) si risalgono i pendii lavici a fianco delle piste da sci, utilizzando la funivia fino alla stazione a monte (2.504 m). Si prosegue lasciando a destra i nuovi crateri del 2001 e 2002 (individuati sulle carte nella zona denominata il Piano del Lago). Dalla Torre del Filosofo (cratere sud est), si raggiungono e visitano i crateri sommitali (centrale e nord est).
Scendendo lungo la cresta della Valle del Leone/Bove, ci si gode il meraviglioso panorama dei paesi sottostanti, Taormina sui Monti Peloritani e lo Stretto di Messina.
Discesa dal versante nord del cratere di nord-est, verso l’Osservatorio Vulcanologico: imboccando uno degli ampi canaloni, con successiva traversata verso ovest in direzione degli impianti, ci si riconduce facilmente al Monte Conca e a Piano Provenzana.
Cena e pernottamento in B&B o rifugio (in base a disponibilità posti).

GIORNO

Dislivello: 1.000 m
Tempo salita/discesa: 6 h circa

Sveglia e colazione.
Trasferimento a Linguaglossa (Etna Nord) sul versante nord del vulcano.
Bellissima gita panoramica lungo la spalla sudorientale dei Pizzi Deneri (2.847 m), ottimo punto di osservazione sulla Valle del Leone/Bove e sui crateri sommitali.
Da Piano Provenzana-Monte Conca si costeggiano gli impianti fino ai crateri della bottoniera del 2002, in direzione del cratere nord est, deviando poi a sinistra verso il
Piano delle Concazze verso l’Osservatorio Vulcanologico, da cui si può ammirare il magnifico panorama sulla Sicilia orientale, Mar Ionio e Calabria incluse.
Discesa per lo splendido canalone delle Quarantore e rientro dalla stazione sciistica di Piano Provenzana.
Trasferimento all’aeroporto di Catania per volo di rientro a casa.

In alternativa
VISITA GUIDATA ALLA SUGGESTIVA “GROTTA DEL GELO”
Dislivello: 1.200 m in salita
Tempo salita/discesa: 6 h circa

Partenza da Piano Provenzana – Monte Conca (1.830 m), lungo le piste da sci e salita a Monte Pizzillo (1.400 m), dove si visitano gli “hornitos”, mini-crateri risalenti al 1947.
Attraverso diverse colate laviche si arriva alla Grotta del Gelo: una grotta di scorrimento lavico situata a quota 2.100 m sul versante nord dell’Etna, famosa per ospitare il ghiacciaio più meridionale d’Europa! Il periodo migliore per visitarla è la primavera, quando la neve esterna si scioglie, consentendo l’accesso alla grotta e alle meravigliose strutture di ghiaccio presenti al suo interno.
Rientro per breve spuntino e trasferimento all’aeroporto di Catania per volo di ritorno.

NOTA
Il programma delle 3 giornate può essere modificato in base alle condizioni di innevamento del vulcano e dalle condizioni meteorologiche, oltre che in funzione delle capacità tecniche dei partecipanti. Le salite sci-alpinistiche non presentano particolari difficoltà tecniche (dislivello medio giornaliero 800-1.000 m circa), solo alcune brevi parti finali possono richiedere l’utilizzo di ramponi o coltelli (rampant). Un po’ più impegnativa (ma decisamente apprezzabile) la variante che prevede la traversata sud-nord del vulcano.

GIORNO

Dislivello: 1.000 m
Tempo salita/discesa: 6 h circa

Sveglia e colazione.
Trasferimento a Linguaglossa (Etna Nord) sul versante nord del vulcano.
Bellissima gita panoramica lungo la spalla sudorientale dei Pizzi Deneri (2.847 m), ottimo punto di osservazione sulla Valle del Leone/Bove e sui crateri sommitali.
Da Piano Provenzana-Monte Conca si costeggiano gli impianti fino ai crateri della bottoniera del 2002, in direzione del cratere nord est, deviando poi a sinistra verso il
Piano delle Concazze verso l’Osservatorio Vulcanologico, da cui si può ammirare il magnifico panorama sulla Sicilia orientale, Mar Ionio e Calabria incluse.
Discesa per lo splendido canalone delle Quarantore e rientro dalla stazione sciistica di Piano Provenzana.
Trasferimento all’aeroporto di Catania per volo di rientro a casa.

In alternativa
VISITA GUIDATA ALLA SUGGESTIVA “GROTTA DEL GELO”
Dislivello: 1.200 m in salita
Tempo salita/discesa: 6 h circa

Partenza da Piano Provenzana – Monte Conca (1.830 m), lungo le piste da sci e salita a Monte Pizzillo (1.400 m), dove si visitano gli “hornitos”, mini-crateri risalenti al 1947.
Attraverso diverse colate laviche si arriva alla Grotta del Gelo: una grotta di scorrimento lavico situata a quota 2.100 m sul versante nord dell’Etna, famosa per ospitare il ghiacciaio più meridionale d’Europa! Il periodo migliore per visitarla è la primavera, quando la neve esterna si scioglie, consentendo l’accesso alla grotta e alle meravigliose strutture di ghiaccio presenti al suo interno.
Rientro per breve spuntino e trasferimento all’aeroporto di Catania per volo di ritorno.

NOTA
Il programma delle 3 giornate può essere modificato in base alle condizioni di innevamento del vulcano e dalle condizioni meteorologiche, oltre che in funzione delle capacità tecniche dei partecipanti. Le salite sci-alpinistiche non presentano particolari difficoltà tecniche (dislivello medio giornaliero 800-1.000 m circa), solo alcune brevi parti finali possono richiedere l’utilizzo di ramponi o coltelli (rampant). Un po’ più impegnativa (ma decisamente apprezzabile) la variante che prevede la traversata sud-nord del vulcano.

DETTAGLI

DURATA (giorni)
3 Giorni
DIFFICOLTÀ TECNICA
Bassa
PREPARAZIONE FISICA
Media
PERSONE
min 4 - max 6 per ogni Guida Alpina
PERIODO
da 01/01/2017 a 31/03/2017

Equipaggiamento


Materiale personale
Abbigliamento
per saperne di più Richiedi informazioni compilando il modulo oppure contattaci ai numeri:
(+39) 328 9720451
(+39) 333 7681414

*campi obbligatori
personalizza la tua esperienza
attività
Hai un sogno?
Scrivici subito!

TARIFFE

280 € quota a persona per 3 partecipanti
220 € quota a persona per 4 partecipanti
180 € quota a persona per 5 partecipanti
150 € quota a persona per 6 partecipanti
La tariffa comprende
  • assistenza della Guida Alpina certificata UIAGM
  • assicurazione RC

La tariffa non comprende
  • assicurazione (consigliata) ricerca e salvataggio con copertura UVGAM (5€ a persona per 3 gg)
  • eventuale equipaggiamento personale (ARTVA, pala e sonda): 15€ a persona fino ad esaurimento scorte
  • eventuale equipaggiamento personale (imbrago, piccozza e ramponi): 15€ a persona fino ad esaurimento scorte
  • impianti di risalita
  • spese Guida Alpina (trasferimenti, impianti, vitto e pernottamento) da dividere tra tutti i partecipanti
  • trasferimenti, vitto e pernottamento
  • volo A/R per Catania (30-80€ circa a persona) con partenze da vari aeroporti (Milano, Torino, etc…)
  • trasporto aereo del materiale sportivo (sci, bastoncini e scarponi)
  • 2 notti in hotel o B&B (40-45€ circa a notte a persona in camera doppia o tripla)
  • noleggio transfer tipo mini-van 7-9 posti (55€ circa al giorno) e relative spese (carburante) da dividere tra tutti i partecipanti
  • pasti non specificati, bibite e spese extra personali
  • supplemento camera singola in hotel o B&B
  • ASSICURAZIONE VIAGGIO PERSONALE, che deve comprendere annullamento viaggio, rientro anticipato, assistenza durante il viaggio, smarrimento bagaglio… (non è obbligatoria, ma vivamente consigliata da PH Mountain Guides)
  • tutto quello che non è specificato nella voce "La tariffa comprende"
Note
  • È indispensabile che i partecipanti si attengano alle istruzioni impartite dalle Guide Alpine prima e durante lo svolgimento delle attività e abbiano rispetto di qualsiasi cambio di programma scelto per garantire la loro sicurezza.
  • Le tariffe relative a impianti, trasferimenti e rifugi potranno subire variazioni stabilite e applicate dai soggetti gestori, senza alcuna responsabilità attribuibile a PEAKSHUNTER Mountain Guides.
  • Le quote indicate nella sezione “La tariffa non comprende” sono da considerare indicative e pertanto soggette a possibili variazioni.
  • Per tutti gli itinerari e programmi di attività, PEAKSHUNTER Mountain Guides si riserva la facoltà di modifiche in base a condizioni (meteo, accessibilità, rifugi) e preparazione fisica dei partecipanti.
  • I periodi indicati per lo svolgimento delle attività sono suscettibili di variazioni legate alle condizioni meteo e allo stato fisico dei luoghi (innevamento, condizioni del terreno, etc…), oltre che necessariamente dipendenti dalle date di apertura/chiusura degli impianti di risalita, stabilite stagionalmente/annualmente dai soggetti gestori degli stessi e pertanto in alcun modo imputabili a PEAKSHUNTER Mountain Guides.
Note
  • È indispensabile che i partecipanti si attengano alle istruzioni impartite dalle Guide Alpine prima e durante lo svolgimento delle attività e abbiano rispetto di qualsiasi cambio di programma scelto per garantire la loro sicurezza.
  • Le tariffe relative a impianti, trasferimenti e rifugi potranno subire variazioni stabilite e applicate dai soggetti gestori, senza alcuna responsabilità attribuibile a PEAKSHUNTER Mountain Guides.
  • Le quote indicate nella sezione “La tariffa non comprende” sono da considerare indicative e pertanto soggette a possibili variazioni.
  • Per tutti gli itinerari e programmi di attività, PEAKSHUNTER Mountain Guides si riserva la facoltà di modifiche in base a condizioni (meteo, accessibilità, rifugi) e preparazione fisica dei partecipanti.
  • I periodi indicati per lo svolgimento delle attività sono suscettibili di variazioni legate alle condizioni meteo e allo stato fisico dei luoghi (innevamento, condizioni del terreno, etc…), oltre che necessariamente dipendenti dalle date di apertura/chiusura degli impianti di risalita, stabilite stagionalmente/annualmente dai soggetti gestori degli stessi e pertanto in alcun modo imputabili a PEAKSHUNTER Mountain Guides.
CONDIVIDI SU:
up